Sei sicuro che il trattamento antimuffa che stai usando sui muri non sia pericoloso per la tua salute?

spray
Questa mattina, come ogni domenica (unico mio giorno libero della settimana) sono andato a far la spesa “grossa” al supermercato.
E’ mia abitudine fare sempre un giro nel reparto ferramenta per dare un’occhiata ai nuovi prodotti.

Pur non essendo un artista della brugola, mi piace avere in casa tutti gli utensili indispensabili per sistemare i piccoli problemi che ogni giorno si presentano a casa.

Se dovessimo chiamare un tecnico per ogni tubo da cambiare, lampadina da svitare o parete da forare…. ci vorrebbe uno stipendio dedicato!

Finita la mia solita ispezione nel reparto ferramenta e accertato che per questa volta non dovevo comprare nessuna pinza o chiave nuova, mi è caduto l’occhio su uno scaffale dove c’erano un po’ di spruzzini dall’etichetta familiare.

Erano i “miracolosi” antimuffa per muri in spray.

Ormai se ne trovano di qualsiasi marca, soprattutto dai grandi produttori di detersivi.

Questa cosa mi fa sempre sorridere, perché il fatto di comprare un disinfettante antimuffa da chi produce detergenti è un po’ come comprare la carne dal fruttivendolo.

Per i produttori, la muffa è una delle tante macchie da “pulire”, quindi si prendono la libertà di commercializzare la loro soluzione, ovviamente lontano dagli altri detergenti spray.

Questi “spruzzini” (da adesso li chiamerò così per semplicità) hanno delle etichette ben fatte con slogan accattivanti tipo :

  • “elimina rapidamente muffe, alghe, muschi e licheni”
  • “rimuove le muffe più difficili”
  • “elimina la muffa dai muri e ne impedisce il riformarsi” (con speciale paglietta a rete inclusa)
  • “elimina il problema della muffa dalle pareti impedendone la formazione”
  • “sanifica le superfici in pochi minuti”

Insomma per meno di € 9,90 ti porti a casa un gran bel prodotto.

Da quello che sembra, non ci servirà nessuna pittura antimuffa e il miracolo è servito con semplice spray!

Per capire il principio attivo che sta dietro al prodotto, sono finito a leggere questa etichetta sul retro, che ho immediatamente fotografato col mio cellulare:

2015-08-01 10.43.42
Ovviamente ho rimosso ogni riferimento al nome del prodotto ma stai tranquillo che si equivalgono tutte!
.
Questo è il contenuto dell’etichetta :

Attenzione! Provoca irritazione cutanea. Provoca grave irritazione oculare. Molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata (!).
Tenere fuori dalla portata dei bambini. Non respirare gli aerosol. Evitare il contatto con gli occhi, la pelle o gli indumenti.
Non mangiare, nè bere, nè fumare durante l’uso. Utilizzare solo all’aperto o in luogo ben ventilato. Non disperdere nell’ambiente.
IN caso di ingestione contattare un centro antiveleni o un medico.
In caso di contatto con gli occhi sciacquare accuratamente per parecchi minuti. Togliere eventuali lenti a contatto se è agevole farlo.
Continuare a sciacquare.

Contiene Ipoclorito di Sodio, soluzione 70g/l.
ATTENZIONE! Non utilizzare in combinazione con altri prodotti. Possono liberarsi gas pericolosi (cloro). A contatto con acidi libera gas tossici.
Contiene tra il 5 e il 15% di sbiancanti a base di cloro e fosfonati

Cosa significano quei due simboli in evidenza ?

Questa tabella ci spiega chiaramente il loro significato :

deter

La classica X che si trovava anche nelle bottiglie di candeggina, è stata sostituita da 3 simboli specifici per misurare la gravità di pericolo sulla salute dell’uomo.

Il nostro spruzzino è “solo” pericoloso per la salute!

Buono a sapersi.

Facciamo un passo indietro.
In inverno, con finestre chiuse (fa freddo!) e tutta la famiglia riunita in casa, decido di togliere la muffa dal muro del bagno, dove ho il classico problema nell’angolo in alto e intorno alle finestre.

Con l’occasione posso anche “pulire” in camera da letto quella muffa sul muro che si è formata sopra lo zoccolino e nella parete dell’armadio.

Il formato a spray richiama il classico sgrassatore che usiamo per pulire la cucina. Quindi è tutto molto semplice.

Si spruzza e si pulisce.

Peccato che tutte quelle avvertenze, obbligatorie per legge, ci stanno dicendo che useremo un prodotto tossico, pericoloso per la salute dell’uomo e che è praticamente letale per gli organismi acquatici a lunga durata.

Non sono qui per fare una crociata ambientalista ma voglio farti riflettere su che prodotto stai per utilizzare.

Il principio attivo contenuto in questi prodotti è ovviamente è l’ipoclorito di sodio, per gli amici CLORO.

Ha un forte potere sbiancante e probabilmente rallenta o infastidisce l’avanzata della muffa sui muri.

Sicuramente non uccide le spore della muffa e non sterilizza una parete invasa dalle tossine contenute nelle spore della muffa.

E tutto questo a che prezzo ?

Per la tua tasca molto conveniente, ma sei proprio sicuro che sia un rimedio efficace e sicuro con un bambino in casa ?

schimmel-04

Ecco cosa succede nella stanza dove applichi uno spruzzino ad alta concentrazione di cloro attivo :

  • Effetto sbiancante immediato, quindi la muffa si dissolve davanti ai tuoi occhi con grande soddisfazione
  • Il cloro penetra nella parete e inizia ad indebolire l’intonaco.
    Tantissimi clienti mi segnalano di pareti con pittura staccata o corrosa in seguito a uso costante di questi prodotti.
    E’ più che normale direi. La riparazione, in questi casi, sarà più costosa dovendo prima grattare e ristuccare la parti sgretolate.
  • Le sostanze chimiche contenute in questi prodotti rimangono nell’ambiente a lungo
    Infatti nell’etichetta si precisa con molta cura di applicare il prodotto all’aperto o in luogo ben ventilato. In che senso all’aperto ?!?! Immagina la classica giornata fredda d’inverno, con temperatura vicine allo zero e tu che che devi spalancare le finestre per chissà quante ore per arieggiare.
    Pensi che qualcuno lo fa ?
    Quindi ci respiriamo a pieni polmoni i gas di cloro dopo aver applicato questi prodotti. Alla fine siamo già abituati con il classico odore della candeggina….. cosa cambia?
  • Non essendo un prodotto realmente risolutivo, dopo qualche giorno o settimana la muffa sulle pareti si riforma.
    Il motivo è semplice. Abbiamo rimosso la patina nera visibile a occhio nudo.Questo non significa che abbiamo ucciso il fungo della muffa. Ho notato che nelle modalità d’uso, i produttori danno diverse indicazioni su come applicare il prodotto.
    Alcuni marchi suggeriscono di spruzzare e attendere senza pulire meccanicamente la muffa.
    Altri invece invitano a spruzzare, pulire e successivamente asportare con spazzola la muffa.Chi dei due ha ragione ?
    Pulire energicamente appena spruzzato il prodotto, come facciamo quando puliamo i vetri, fa diffondere le spore della muffa. I produttori lo sanno, anche se non lo spiegano a chiare lettere.
    Attenzione quindi, oltre al danno ci potrebbe essere anche la beffa!

Quindi il rimedio sembra quasi peggiore del male.

Hai mai utilizzato questo tipo di prodotto ? Che effetti ne hai avuto ?

Nel ciclo termico BASTAMUFFA propongo solo prodotti privi di cloro, realmente ecologici.
Tra le varie scelte c’è un disinfettante in crema a base di antibatterici naturali e un altro a base di sali di potassio.
Non hanno l’etichettatura riguardo sostanze pericolose e il livello dei VOC è inferiore a 1.

Cos’è il VOC (o COV in italiano)?

La sigla VOC (dall’inglese Volatile Organic Compounds) indica la quantità di sostanze organiche volatili presenti nella pittura.
In pratica sono sostanze che vengono rilasciate nell’aria dopo l’applicazione delle pitture e possono creare fastidiosi problemi respiratori o allergie.

Il valore imposto dall’UE è di massimo 30gr per litro.
E’ molto importante leggere sempre l’etichetta della pittura perchè questi valori sono sempre indicati nel retro.

Magari un po’ in piccolo ma è un obbligo di legge.

Presto sempre molta attenzione alla scelta dei prodotti da inserire nel nostro trattamento BASTAMUFFA.
Con grande piacere posso dirti che tutti i prodotti presenti nel nostro trattamento hanno VOC inferiore a 1, quindi sono vendibili come prodotti REALMENTE ecologici.

Diffida da prodotti con bellissime etichette “ecologico” , magari con il marchio Ecolabel che poi hanno VOC superiore a 20.

Non c’è un livello di VOC accettabile!!!
Deve essere il più vicino possibile a zero.

PUNTO.

Considera che per legge non si può avere un livello superiore a 30g/lt.
La pittura termica che propongo ha VOC inferiore a 1.

Ma allora esistono prodotti antimuffa ecologici !!!

Ne parlo in questo articolo =====> clicca qui per leggere la recensione della pittura termica senza formaldeide VOC=1 Classe A+ <======

Nel 2007 la normativa prevedeva un livello massimo di 75. Quindi i produttori hanno dovuto riscrivere le formule di tutti i loro composti per rientrare nei parametri.

Tutti tranne chi commercializza spruzzini antimuffa, che non sono assoggettati a questa normativa.
Quindi senza saperlo stai comprando delle vere e proprie “armi chimiche”.

Prima di intossicarti inutilmente

Richiedi una Valutazione Gratuita della Muffa !

Scrivimi

Se puoi mandami anche qualche foto della tua muffa via mail a foto@bastamuffa.com.

Ti aiuterò a capire le cause del tuo problema e solo dopo valuteremo quale trattamento utilizzare per il tuo problema specifico!

Diffida da chi dà la stessa cura per qualsiasi malattia!
Ti faresti rimuovere le tonsille da un dietologo ?

Vuoi sapere come funziona la nostra GARANZIA di 3 ANNI su tutti i nostri trattamenti?
Guarda il video qui sotto dove spiego senza giri di parole come è possibile dare una garanzia di 3 anni ad un trattamento che poi applicherai tu.

garanzia-3-anni

Cosa posso fare per te a questo punto?

Se sei arrivato fin qui devo farti innanzitutto i miei complimenti perché significa che non sei solo curioso ma ci tieni ad informarti sul problema muffa in casa tua.

Come ti dicevo hai solo un’opzione per collaborare con me e lo staff tecnico di Bastamuffa e ottenere GRATUITAMENTE e SENZA IMPEGNO un’analisi del tuo problema di muffa.

Clicca sul pulsante verde qui in basso e richiedi la valutazione gratuita della muffa:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *