Muffa da Condensa e Sali Assorbiumidità: a cosa servono?

Muffa da condensa e Sali assorbiumidità : tutta la verità di un rimedio temporaneo e che potrebbe farti spendere centinaia di euro ogni inverno senza risolvere le cause della tua condensa.

Cara mamma, oggi mi rivolgo a te!

Se stai leggendo questo articolo significa che anche tu hai umidità nella tua camera da letto o in quella di tuo figlio e stai cercando soluzioni su internet per ridurla.

Ti sarai accorta che con l’arrivo dell’inverno chiudiamo le finestre e iniziano a bagnarsi i vetri, i pavimenti e, spesso sono umidi i vestiti dentro gli armadi e i cassetti.

Magari hai provato una volta a comprare i sali assorbi umidità nel tentativo di tenere a bada il fenomeno.

Questa è una normale reazione fisica quando l’umidità nell’aria è molto alta e non c’è un sufficiente ricambio d’aria.

Fin qui, tutto chiaro.

Alla fine è solo un fastidio che si ripete ogni inverno…

I pavimenti e le finestre si possono sempre asciugare e non ci sono complicazioni.

Cosa succede invece se l’umidità in eccesso incontra una stanza con pareti rivolte all’esterno FREDDE e quindi POCO ISOLATE?

Te lo dico io, si forma la muffa da condensa.

Dei vari tipi di muffa, questa è la peggiore e la più costosa in fatto di costi di gestione.

Hai a casa un igrometro?

Quello strumento digitale che misura il tasso di umidità.

Questo è l'igrometro che regaliamo nel nostro Kit di Analisi ed è molto utile nella creazione del nostro trattamento

Anche se non ce l’hai, da brava Wonder Woman come tutte le donne moderne che lavorano e hanno una famiglia, sei perfettamente in grado di accorgerti da sola quando c’è troppa umidità in casa.

Noi di Bastamuffa abbiamo fatto nel 2018 una ricerca su 1947 famiglie per capire come l’umidità, la muffa da condensa e le spese di gestione casa sono strettamente collegate.

Abbiamo fatto una scoperta che ci ha fatto riflettere molto…

Soprattutto ha fatto riflettere le donne del team Bastamuffa.

I rimedi di primo soccorso applicati dal delle mamme intervistate sono due:

RIMEDIO N.1 – “ARIEGGIARE
Peccato che quando fa davvero freddo non è possibile farlo per ore e ore o ti si ammalano i figli.

Una precisazione : APRIRE LE FINESTRE non vuol dire ARIEGGIARE o cambiare l’aria in casa.

Questo si chiama “FINTO ARIEGGIARE!”

Un ricambio d’aria si fa quando esce l’aria viziata ed entra aria pulita. Solo così si disperde l’umidità in eccesso.

Aprire la finestra della camera e poi chiudere la porta per non far entrare il freddo è un comportamento sbagliato e favorisce ulteriormente la condensa e rende l’ambiente più freddo.

RIMEDIO N.2 – ACQUISTO SACCHETTI, SALI e KIT ASSORBIUMIDITA’


Sono carini, economici e spesso profumati.

Li piazzano nei punti strategici della casa sperando che “asciughino” la casa raccogliendo tanta acqua.

A cosa servono gli assorbi umidità?

Come dice la parola, servono a ridurre il tasso di umidità dell’ambiente raccogliendo l’acqua presente nell’aria in una vaschetta.

Il tutto senza usare dispositivi elettrici.

Questi oggetti finiscono il loro compito quando i sali si sono sciolti e quindi è necessario un continuo acquisto di ricariche per mantenere un minimo di risultati.

Se sei in affitto e non puoi investire per un deumidificatore elettrico o un trattamento risolutivo definitivo, può essere una soluzione tampone per qualche mese.

Cosa fare quando hai molta umidità e cominci a vedere qualche macchia di muffa?

La maggior parte delle persone intensifica l’utilizzo di questi assorbiumidità nel tentativo di ridurre il livello di umidità della stanza.

Mi hanno confessato tanti mariti di essere costretti a comprare ogni settimana sempre più bustine di assorbi umidità da mettere nei cassetti, nell’armadio e nel resto della stanza

Un po’ perchè sono semplici da usare, hanno un bel profumo nei cassetti e chissà, magari veramente l’umidità si abbassa.

Nel dubbio, perchè costano poco.

La riprova è arrivata dalla nostra ricerca su 1947 famiglie con età media tra i 30 e i 55 anni con almeno un bambino in casa e nell’84% dei casi con qualche problema respiratorio come rinite allergica, asma e allergie varie.

Alla mia domanda : “QUANTO HAI SPESO QUESTO INVERNO NELL’ACQUISTO DI ASSORBIUMIDITA’?

la risposta è stata: Mediamente 100/150 euro al mese…..

Non ci potevo credere!

In un inverno queste famiglie avevano speso più di 500 euro per comprare assorbiumidità che toglievano qualche bicchiere d’acqua dall’aria ma non potevano di certo risolvere il problema alla radice.

In pratica non si rendevano conto che per colpa dell’eccesso di umidità stavano spendendo 500 euro all’anno DA ANNI.

Dal nostro sondaggio, è risultato che il problema di costi esagerati per assorbi umidità riguarda il delle famiglie intervistate, con costi medi intorno ai 50/100 euro al mese durante l’inverno.

Fai tu i conti e poi dimmi se conviene spendere soldi inutilmente per non ottenere risultati piuttosto che agire eliminando le cause del problema!

Ricordati di tenere d’occhio il tasso di umidità che hai in casa perchè è tra gli elementi che favorisce la crescita della muffa da condensa.

Quindi la soluzione non è vedere la vaschetta piena di acqua assorbita dall’ambiente ma agire per trovare la cause del problema e bloccarlo sul nascere.

Altrimenti è come buttare soldi in un pozzo senza fondo!

Questi accessori sono utili per migliorare il benessere in casa e proteggere vestiti e armadi finchè rimangono una spesa contenuta e non continuativa!

Infatti non sono la SOLUZIONE ad un problema molto più serio come la Muffa da Condensa e un elevato livello di umidità.

Riepilogando la questione:

  • UMIDITA’ NELL’ARIA (superiore al 70%) =
  • CONDENSA SULLE PARETI FREDDE =
  • FACILE CHE LA MUFFA SI FORMA SULLE PARETI FREDDE

Ma quali sono le conseguenze a cui è esposta una famiglia che vive in una casa con elevato tasso di umidità e muffa da condensa?

Te le mostro in questa infografica:

E purtroppo dobbiamo anche aggiungere patologie respiratorie croniche come ASMA, RINITE ALLERGICA, BRONCHITE, BRONCOSPASMO, BPCO e altri fastidi ricorrenti come interminabili raffreddori e tosse persistente.

Come sempre ti pongo la stessa domanda alla fine dei miei articoli :

“QUANTO HAI SPESO L’ANNO SCORSO PER COLPA DELL’UMIDITÀ’?”

E nel malaugurato caso che tu abbia qualche macchia di muffa…..

“QUANTO HAI SPESO L’ANNO SCORSO PER COLPA DELL’UMIDITÀ’ e DELLA MUFFA DA CONDENSA?”

Nel caso tu abbia della muffa, trovi qui sotto delle risorse gratuite per capire meglio di che si tratta.

A presto

Giuseppe Tringali

Giuseppe Tringali

Fondatore di Bastamuffa.com
Dal 2010 esperto di fiducia per più di 7000 famiglie che hanno risolto il loro problema di muffa da condensa

Giuseppe Tringali

Giuseppe Tringali

Fondatore di Bastamuffa.com
Dal 2010 esperto di fiducia per più di 7000 famiglie che hanno risolto il loro problema di muffa da condensa

logo-mobile.png

richiedi la valutazione gratuita della muffa

Metodo Bastamuffa – DA DOVE INIZIARE?

FASE 1 – PRIMI PASSI

Leggi / guarda / scarica le risorse gratuite per approfondire l’argomento e diventare un vero “esperto di muffa”:

FASE 2 – ANALIZZA e RISOLVI IL TUO PROBLEMA:

Scopri il sistema per sconfiggere la muffa da condensa
⇒ www.metodobastamuffa.com
, il nostro Sistema creato su misura per sconfiggere le cause della muffa da condensa.

Per risolvere le cause della muffa da condensa ecco i passaggi per ricevere la nostra consulenza gratuita:

Kit di Analisi per identificare il ceppo di muffa e la sua pericolosità ⇒ www.sosmuffa.com

Preferisci un contatto umano diretto?
Chiamaci allo 0243114183 dalle 9 alle 20 o scrivi a Cristina su Whatsapp al 3407792870. Siamo sempre a tua disposizione!

Benvenuto nella famiglia di Bastamuffa!

Se vuoi diventare uno dei nostri Eroi che ha sconfitto definitivamente la muffa da condensa e salvato i propri cari da “fastidi” di salute dovuti ad un’eccessiva e prolungata esposizione alle spore, siamo qui per aiutarti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *