Muffe da Incubo 11 – Il meraviglioso mondo (ammuffito) che cresce intorno ad una cornice di polistirolo

Oggi risponderò alla domanda ricorrente che tormenta molti tra quelli che sono ancora in guerra contro la muffa.

La domanda è :

“Perché non posso mettere un pannello di polistirolo dove c’è muffa, come mi ha suggerito mio cugino?”

Ti assicuro che dopo la crociata contro la candeggina, quella contro il polistirolo è la seconda in classifica per energie che ci porta via ogni giorno.
Noi continuiamo a combatterla con passione e determinazione! 😉

 

Hai notato che bella cornice che c’è sul soffitto ? Ed è così pulita e candida rispetto ai muri.

Caso vuole che l’unica parte che si è salvata è proprio la cornice di POLISTIROLO che qualche anno fa è stata applicata per decorare, con la speranza di bloccare la muffa.

Conseguenza di questo gesto?

La muffa si è formata tutto intorno in maniera esagerata.

Perché non si forma muffa sopra il polistirolo?

Semplice.
Perchè il polistirolo non contiene materiali di cui la muffa è golosa, ad esempio la cellulosa.

Il polistirolo (soprattutto quello economico) è un materiale sintetico che oltre a non far traspirare i muri altera il clima della stanza.

Lo puoi usare per nascondere un problema di muffa ma ne pagherai le conseguenze.

Come puoi vedere dalle foto, la muffa si è formata immediatamente fuori dall’area della cornice.

e027d41d-5874-4355-b843-19174b928a39

Non oso immaginare cosa ci può essere sotto la cornice, una volta staccata.

3ae1f606-f924-4df1-8451-fd8223298185

Come puoi notare, la muffa ha camminato per parecchi metri all’interno di una zona apparentemente più sicura.

Siamo lontani dal muro freddo, eppure c’è un sacco di muffa anche li.

Perché?

Devi sapere che la muffa che pulisci con candeggina e uno straccio è un organismo vivente.

Se la lasci crescere o semplicemente la pulisci, stai favorendo la sua diffusione.
Le spore della muffa vengono trasportate nell’aria e su questo non puoi far nulla.

b2df417c-b00e-42dc-8140-57bf48ec7f5a

Quello che puoi e DEVI fare è uccidere ogni traccia del fungo della muffa non appena si presenta.

Lasciar correre e ridursi ad una situazione del genere vuol dire due cose :

  1. ti sei respirato per anni le spore della muffa e qualcuno si può essere ammalato (visto che è una camera da letto)
  2. rimediare dopo che la stanza diventa più nera ti costerà molto di più, in termini di soldi e di fatica

Perché costa di più?

Perché ora non puoi più affidarti al tuo fido spruzzino con candeggina ma devi usare prodotti efficaci, possibilmente non tossici.

Ho detto possibilmente perchè questa è una tua decisione.

Puoi acquistare il solito spray o liquido igienizzante a base di cloro e altre schifezze dentro, con questo tipo di etichettatura :

tossico

Oppure puoi acquistare prodotti privi di sostanze tossiche e con VOC vicino a zero.
Il vantaggio di usare prodotti ecologici è che mentre stai uccidendo la muffa in maniera efficace non ti rovini la salute respirando quella roba tossica.

Massì tanto già l’aria che respiriamo è piena di schifezze!

In tal caso non mi resta che augurarti buona fortuna e buon divertimento coi classici prodotti che compri nei centri commerciali.

Come mai i commessi raccomandano sempre ai clienti di arieggiare per qualche giorno dopo aver spruzzato il liquido sulla muffa? 😉

E se ti trovi in inverno e fuori la temperatura è sotto lo zero, che fai?

Di solito molti trovano l’alibi che fa freddo e poi lo faranno in primavera, quindi si tengono la muffa con tutti i benefici connessi…

Torniamo al nostro caso.

Cosa bisogna fare per bonificare l’ambiente e dare una garanzia di 3 anni al padrone di casa?

Come ti ho spiegato, la situazione è grave.

Non possiamo “toccare” la muffa con stracci, carta vetrata e altri rimedi artigianali che hanno solo l’obiettivo di “pulire” la macchia nera.

In questo caso ho consigliato al padrone di casa di utilizzare ben DUE prodotti disinfettanti per fare un lavoro pulito ed igienico.

Prima di tutto dovrà inondare le pareti con la nostra soluzione naturale antimuffa a base di sali di potassio, dopo aver staccato la cornice di polistirolo.

E’ l’unica alternativa alla candeggina che ho trovato che abbia VOC zero, sia inodore ma allo stesso tempo efficace. Che non faccia male a chi la usa insomma.

Non è questa la sede per spiegare come funzionano i sali di potassio ma ti basti sapere che hanno due funzioni :

  • Su funghi e muffe creano un’ambiente alcalino dove tali microrganismi si sviluppano con difficoltà.  In pratica questo prodotto rende le pareti un luogo dove non riescono a sopravvivere le muffe (tipo bomba atomica su qualsiasi forma di vita).
  • Inoltre questi sali distruggono le membrane cellulari delle muffe, quindi ammazzano la muffa prima che questa possa continuare a riprodursi.

Il prodotto in questo caso verrà applicato con un nebulizzatore ma può anche essere steso a pennello. L’importante è che se ne metta tanto sulle zone colpite senza averlo diluito in acqua.

Nel resto della stanza possiamo tranquillamente diluirlo 1:1 e neutralizzare tutte le spore, anche quelle non visibili a occhio nudo con un’abbondante passata.

Dopo questa operazione preliminare, attendiamo 4-6 ore fino a totale asciugatura del liquido.

A quel punto la soluzione avrà completato il suo compito e potremo rimuovere eventuali tracce di muffa a rilievo (tipo quel nero terribile negli angoli) in maniera MOLTO DELICATA con un panno leggermente umido.

Ricorda che anche da morte, le spore della muffa sono pericolose per noi e non dobbiamo MAI inalarle. Piuttosto procurati una mascherina (non quelle da 20 centesimi nel reparto brico) per non correre rischi.

Una volta completata l’operazione applicheremo due passate di fondo antimuffa in crema nelle zone dove si è formata più muffa.

In pratica su tutto l’angolo a contatto con il finestrone e il soffitto, allargandosi fino alla fine della parete.

Mi raccomando : questo fondo si applica in maniera localizzata ma suggerisco di allargarsi di almeno 50cm in tutte le direzioni per essere sicuri di aver fatto un ottimo lavoro.

Non mi sembra proprio il caso di risparmiare cinquanta euro su una situazione così tragica.
Poi valuta tu ma ricorda di consultarti coi nostri tecnici prima di prendere iniziative.

Dopo questa laboriosa procedura (doppia!) che nessuno sano di mente ti consiglierà mai di fare (che sia imbianchino o negoziante) finalmente avrai la tua camera disinfettata dalla muffa per davvero.

Ho scritto in maniera sarcastica che nessuno sano di mente lo farebbe perché tutto quello che ho descritto porta via tempo. Molto tempo.

Proprio per questo il nostro trattamento è rivolto specialmente al padrone di casa, che ha a cuore la soluzione del suo problema a qualsiasi costo.

La “filosofia” dell’applicatore medio (non tutti per carità! non vi offendete se lavorate seriamente) è :

  • ho tanti lavori in giro in sospeso
  • ho fretta
  • il tempo è denaro
  • voglio cavarmela con il minor tempo possibile e prendere i miei soldi
  • non posso permettermi di applicare un liquido ed aspettare
  • che palle ‘sta muffa del cliente, io avrei usato il flessibile e grattato tutto in un’ora.

Sfido chiunque a smentire questo modo di lavorare. Sono gli stessi imbianchini che mi raccontavano questi aneddoti quando venivano a comprare i prodotti in negozio prima che diventassimo Bastamuffa.com.

Da un lato li capisco anche.

Se un lavoro dura il triplo deve costare di più al cliente. Solo che il cliente non capirebbe, gli sembra troppo caro e rinuncia. Quindi facciamo tutto alla buona e veloce e ci portiamo a casa questi spiccioli.

Però questo non può diventare una scusa per fare un lavoro scadente, quindi questo non può essere un mio problema e nemmeno tuo!

Il mio compito è risolvere il tuo problema di muffa e darti una garanzia di 3 anni, senza scendere a compromessi.

Sarai tu a decidere se sei veramente disposto a fare quello che è necessario, spendendo un capitale e del tempo superiori a quanto stimato oppure limitarti al solito trattamento “occhio non vede, cuore non duole” che dura sì e no un inverno ma costa pochissimo e lo applichi in un giorno e mezzo.

Ma torniamo al nostro lavoro.

Dopo aver disinfettato siamo pronti a pitturare ma prima vorrei sottoporti una riflessione.

Nonostante io non posso andare a casa del cliente (lui abita a 1000 km dal nostro ufficio), non ci vuole uno scienziato per capire che in quell’angolo c’è un ponte termico particolarmente marcato.

Tradotto in parole povere : quell’angolo è freddo.

MOLTO FREDDO.

Se vuoi conferma puoi chiamare delle imprese specializzate che per qualche centinaia di euro misureranno la temperatura dei muri, scatteranno foto con la termocamera e ti daranno un rapporto tecnico scritto in ostrogoto dove ti spiegano che i muri sono più freddi.

Ecco. Ti ho risparmiato tempo e denaro visto che te lo dirò gratuitamente alla nostra prima telefonata.

Ribadisco, in questo caso è piuttosto evidente la cosa.
Potrebbero esserci situazioni dubbie o molto più gravi dove puoi scegliere di farti fare comunque una perizia a domicilio.

Più informazioni abbiamo in possesso e meglio è.

b2df417c-b00e-42dc-8140-57bf48ec7f5a

Quindi in questa stanza ci sono almeno 2 pareti fredde più una porzione di soffitto.

Per esperienza posso dirti che un lavoro concluso solo con pittura termica (anche la migliore), non può avere una garanzia a lungo termine.

Il motivo è molto semplice.

Se quel muro è così freddo significa che l’isolamento di 1-2°C che ci può dare una qualsiasi pittura termica potrebbe non bastare alla lunga.

In pratica quando ci sarà una giornata molto fredda e umida e all’interno accendiamo i riscaldamenti sopra i 20°C, ci potrebbe essere uno shock termico che potrebbe far formare la condensa nuovamente.

Cosa fare in questi casi?

PROTEGGERSI il più possibile, isolando le zone più a rischio con un fondo termico ad altissimo potere isolante.

Non sto dicendo che con la scusa si deve isolare due volte tutta la stanza con due prodotti termici.

Sarebbe scorretto nei confronti del cliente e violerebbe la nostra politica aziendale.

Il nostro lavoro è di “prescriverti” solo i prodotti strettamente necessari per risolvere il tuo problema in modo da poterti garantire il risultato per 3 anni.

In questo caso non potrei mai evitare questa fase solo per fare un preventivo più basso e concludere l’affare a tutti i costi.

La pagherei a caro prezzo dopo un paio d’anni.
Già successo! 😉

Quindi ti ricordo che per avere un trattamento garantito 3 anni NON DEVI comprare i nostri prodotti su tua scelta e usarli a modo tuo, perché è vero che rischi di risolvere ma non puoi di certo pretendere una garanzia su un lavoro fatto a modo tuo.

Mi sembra giusto no?

La nostra valutazione è gratuita e senza impegno quindi non ti costerà un centesimo di più chiedere un consiglio ai nostri tecnici prima di comprare.

Non farti problemi!
Siamo qui apposta per aiutarti.

E anche se non acquisterai nulla ci avrai dato l’occasione di studiare un nuovo caso e accrescere la nostra esperienza. Tutto questo servirà magari per affrontare in maniera ancora più efficace il caso successivo.

Ormai lo avrai capito se segui questo blog : NON ESISTONO DUE CASI DI MUFFA UGUALI.

Quindi meglio “rassegnarsi” e analizzare con serietà e pazienza ogni caso per trovare la giusta cura.

e027d41d-5874-4355-b843-19174b928a39

Torniamo sul campo.

Dopo aver disinfettato applicheremo due passate belle cariche di guaina termica nelle zone concordate.

Il prodotto è bianco ma tanto alla fine verrà ricoperto dalla pittura termica.

Una volta applicata la guaina termica saremo (finalmente) pronti per pitturare la stanza.

Usiamo sempre la migliore pittura termoisolante disponibile sul mercato.

Al momento la migliore soluzione è data dalla  pittura a base di microsfere di ceramica.

Un domani non lo so.
Sicuramente se esisterà qualcosa di meglio, io lo avrò e sarà immediatamente a tua disposizione dopo averlo testato accuratamente.

Nota di servizio.
Se vuoi un colore particolare basta chiedere e ti invieremo delle cartelle colori a casa dove potrai scegliere sulla base delle tinte reali, quale colore applicare in casa tua.

Il colore è realizzato con un tintometro e quindi è sempre riproducibile, anche se un domani urti un angolo con il mobile e vuoi dare una pennellata.

Siamo quasi giunti alla fine di questo lunghissimo articolo.

Alla fine ho inviato al cliente una mail dove ho descritto in maniera semplice ma dettagliata, tutte le fasi del possibile trattamento che abbiamo pensato per lui.

Una volta che ricevi la nostra valutazione via mail, avrai in mano tutti gli elementi per decidere e il mio compito sarà finito, finché non deciderai di acquistare i prodotti e applicarli.

In questo caso avrai una linea dedicata per l’assistenza tecnica durante i lavori.

C’è sempre un manuale cartaceo insieme ai prodotti ma se ti venisse il dubbio su quanta acqua aggiungere nella pittura o se è meglio usare rullo e pennello, CHIAMACI sempre, anche se ti sembra una stupidata.

mock-up-manuali-bianco

Il mio interesse è che tu faccia il miglior lavoro possibile e che la muffa non ti debba più creare preoccupazioni in futuro.

Se pensi che valga la pena acquistare dei prodotti solo dopo un’accurata analisi del problema e preferisci essere seguito in tutte le fasi del lavoro con un manuale per l’applicazione stampato su carta, allora sei nel posto giusto 🙂

Vuoi sapere come funziona la nostra GARANZIA di 3 ANNI su tutti i nostri trattamenti?
Clicca sull’immagine in basso e richiedi immediatamente una valutazione gratuita del tuo problema.

garanzia-3-anni

Cosa posso fare per te a questo punto?

Se sei arrivato fin qui devo farti innanzitutto i miei complimenti perché significa che non sei solo curioso ma ci tieni ad informarti sul problema muffa in casa tua.

Come ti dicevo hai solo un’opzione per collaborare con me e lo staff tecnico di Bastamuffa e ottenere GRATUITAMENTE e SENZA IMPEGNO un’analisi del tuo problema di muffa.

Clicca sul pulsante verde qui in basso e richiedi la valutazione gratuita della muffa:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *