Questa volta la muffa mi ha sconfitto! La peggiore figura che ho fatto nella mia vita per colpa della muffa…

Mai avrei pensato di trovarmi a scrivere un articolo del genere ma bisogna anche saper ammettere le proprie sconfitte.

Ebbene sì, oggi non ti parlerò di trattamenti vincenti contro la muffa ma della più sonora batosta che ho ricevuto dalla muffa.

Oggi ti racconterò di una giornata rovinata dalla mia più acerrima nemica, LA MUFFA!

pasta

Le riconosci?

Sono il mio dolce preferito, viste le mie non troppo lontane origini siciliane.

Si tratta delle leggendarie paste di mandorla, dolce tipico siciliano che adoro gustare quando vado a trovare i miei parenti in Sicilia.

Non ci provo nemmeno a mangiare quello che offrono a Milano perché secondo me questi prodotti vanno mangiati dove sono stati inventati!

Ma cosa c’entra la muffa con le paste di mandorla?

Ora ti spiego!

Quest’anno non ho avuto modo di visitare i miei zii in Sicilia per motivi di lavoro. Insomma la muffa mi ha tenuto bloccato a Milano anche il mese di agosto!  MI VENDICHERO’ PER QUESTO 😉

Visto che non potevo andare a comprare il mio solito vassoio di paste di mandorla dal fornitore di fiducia, ho delegato il compito ai miei genitori, raccomandandogli di acquistarne un vassoio in più per poterlo regalare al mio più caro amico Diego, che da sempre gli fa il filo.

Al loro ritorno mi hanno consegnato il pacchetto, con carta da regalo.

Ho ringraziato e me lo sono portato via.

Non è passato troppo tempo e una sera mi sono trovato ospite a cena da Diego.
Quale occasione migliore per sfoggiare (e collaudare) il mio pensierino dalla Sicilia.

Sfortunatamente ho solo consegnato il pacco perché la padrona di casa aveva già preparato un tris di dolci.

Pazienza, se le sarebbero godute loro! 😀

A fine serata me ne sono andato un po’ deluso ma contento di averli rivisti ma non sapevo cosa mi aspettava.

Il giorno dopo ricevo una telefonata da Diego. Un misto tra imbarazzato e serio.

“Giuseppe, abbiamo aperto le tue paste di mandorla ma erano tutte AMMUFFITE”

COOOOOOOSA?

Com’è possibile che un dolce a base di zucchero prodotto da poco più di un mese si era ridotto così?

Io purtroppo non avevo verificato il contenuto perché mi era stato portato dalla Sicilia confezionato in carta regalo.

CHE FIGURA…

Con il cibo non si scherza!

Ovviamente ci siamo fatti una grandissima risata con Diego pensando che stavolta la muffa si era vendicata nei miei confronti.

Ripensandoci ho capito cosa mi aveva tradito in tutta questa storia.

Ho portato a casa della gente qualcosa che mi era stato dato A SCATOLA CHIUSA da un non ben precisato negoziante.

Sicuramente qualcosa è andato storto nel confezionamento o davvero non so….

Resta il fatto che ci siamo accorti del danno solo dopo aver aperto la confezione.

Per fortuna nessuno ha assaggiato o è stato male.

MUFFA – GIUSEPPE 1 – 0

Palla al centro.

Si può trovare una morale persino in una storia al limite dell’assurdo come questa?

Beh a me questa storia ha fatto pensare ad un sacco di disavventure che mi raccontano ogni giorno i miei clienti quando gli chiedo cosa hanno fatto contro la muffa prima di contattarmi.

Te lo dico io.

Hanno comprato un trattamento a scatola chiusa fidandosi solo su quello che gli ha raccontato il negoziante.

Quando chiedi “mi da qualcosa per la muffa” stai sicuro che ti daranno “qualcosa per la muffa”.

Poi lo provi a casa, non funziona e ti sembra di aver buttato i soldi dalla finestra.

Ti sembro esagerato?

Se non è mai capitato a te fai un sondaggio tra i conoscenti.

Quanti hanno usato almeno una volta spray a base di cloro (candeggina) e pitture antimuffa su consiglio di un sedicente venditore/esperto di muffe?

TANTI, fidati.

O chiamano tutti me o davvero ci siamo passati tutti.

Permettimi di ricordarti per l’ennesima volta che il trattamento a scatola chiusa non funziona.

TU devi sapere di cosa hai bisogno e soprattutto devi sapere CHE PROBLEMA HAI.

Non basta dire “ho la muffa”.

La muffa si forma per mille motivi diversi :

  • perdite d’acqua
  • infiltrazioni
  • muri freddi
  • umidità altissima
  • ponti termici
  • umidità di risalita
  • armadi attaccati a muro
  • ecc ecc

Che tu sappia esiste un rimedio unico che risolve tutte le problematiche che ti ho elencato?

Se qualcuno ti racconta di sì, OCCHIO, perché probabilmente non ha le idee chiare.

Le idee chiare devi averle tu quando ti avvicini a questi prodotti.

Per quello che mi riguarda, io NON sono qui per fare la televendita delle mie pitture termoisolanti.

Semmai se mi chiederai un consiglio sul tuo problema potrò aiutarti solo dopo aver fatto un’analisi accurata del tuo problema.

Non fare come ho fatto io che ho regalato qualcosa che non avevo verificato prima, rischiando di avvelenare qualcuno.

Prima di portarti via un “pacco”, studia e raccogli quante più informazioni possibili sul tuo problema e su quello che offre il mercato e non avere bisogno di consigli da nessuno.

Solo così sarai in grado di districarti tra il mare di proposte e venditori.

Non a caso ho creato questo blog.

Per INFORMARE sul mio lavoro e su come risolviamo i problemi dei nostri clienti con il nostro trattamento.

Ultima riflessione.

Come mai siamo così attenti sul cibo e lo buttiamo IMMEDIATAMENTE quando c’è un puntino di muffa e conviviamo quasi serenamente con delle muffe da incubo?

Se il motivo è che non sai come intervenire o sei stanco di buttare soldi dalla finestra in trattamenti fasulli allora sei nel posto giusto.

Se invece pensi che la muffa sia solo un po’ di sporco che pulirai con la candeggina, ti lascio serenamente alla tua muffa e ti auguro buona fortuna.

Cosa posso fare per te a questo punto?

Se sei arrivato fin qui devo farti innanzitutto i miei complimenti perché significa che non sei solo curioso ma ci tieni ad informarti sul problema muffa in casa tua.

Come ti dicevo hai solo un’opzione per collaborare con me e lo staff tecnico di Bastamuffa e ottenere GRATUITAMENTE e SENZA IMPEGNO un’analisi del tuo problema di muffa.

Clicca sul pulsante verde qui in basso e richiedi la valutazione gratuita della muffa:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *