Muffe da Incubo 14 : L’invasione della muffa dopo aver ristrutturato casa e cambiato gli infissi

Si possono investire migliaia di euro per migliorare la qualità della nostra casa e ritrovarsi con un problema peggiore di quello che si voleva risolvere con la ristrutturazione?

La realtà supera la fantasia? Forse.

Facciamo che ti spiego tutto a voce e facciamo prima.
Nel video qui sotto mi trovi, come sempre, a parlar di muffa dalla mia macchina e in questa occasione ti racconto la storia di questa coppia alle prese con una SUPER muffa da incubo.


Storia strana eh?

Mica tanto.

A noi capita molto spesso di ricevere richieste di valutazione da clienti che hanno sostituito gli infissi e da quel momento….

Ora che sei pronto spiritualmente direi che puoi guardare in che stato si trovava la casa quando sono stato contattato da questa famiglia.

Ti avviso, non guardare questo video PRIMA o DOPO i pasti! 😉

Questa è la situazione ma facciamo un passo indietro e ti faccio leggere il questionario che hanno compilato per richiedere la nostra valutazione.

Da quanto tempo hai il problema di muffa in casa?
5 anni

In quali stanze si presenta il problema?

* Cucina
* Bagno
* Camera da letto
* Soggiorno

Che tipi di trattamento hai fatto in passato? 

* Pulizia con candeggina o spray antimuffa
* Imbiancatura con pittura antimuffa

Quali risultati hai ottenuto pulendo con candeggina o spray antimuffa? 
subito un po’ di miglioramento poi ancora peggio di prima

Quali risultati hai ottenuto Imbiancando con pittura antimuffa? 
nessun risultato 

Hai bambini piccoli che potrebbero respirare le spore della muffa? 
Si
Che età hanno? 
10
Hai problemi di asma o allergia in casa? 
Si
Specifica il tuo problema 
allergia agli acari della polvere e difficoltà respiratorie forse dovute alla muffa
Hai mai avuto problemi di muffa dopo che hai cambiato i serramenti?
Si
Che tipo di problemi? 
notevole peggioramento. Mi hanno detto perché i serramenti chiudono troppo bene. 
Usi un deumidificatore nella stanza dove c’è muffa?
No
Stendi panni umidi nella stanza dove si è formata muffa?
No

Mi sono permesso di evidenziare in rosso i dettagli più interessanti e controversi di questa storia.

Ricapitoliamo.

Cinque anni fa questa famiglia ha fatto dei lavori di ristrutturazione in tutta la casa, installando pannelli a cappotto sulle facciate, sostituendo i vecchi infissi e rinnovando l’intonaco.

Insomma, proprio un bel lavoro.

Dalla chiacchierata che ho fatto con loro, ho scoperto che qualche problemino di muffa c’era anche prima ma niente di paragonabile all’epidemia che hanno adesso.

I tentativi fatti coi classici rimedi non hanno risolto e come avrai visto nel video, ci sono evidenti segni di “pulitura” con candeggina ma questo non è servito (tranne che a diffondere ulteriormente la muffa!).

A peggiorare il quadro clinico (permettimi la similitudine), c’è un bambino di 10 anni che soffre di allergia e ha problemi respiratori.

Non sappiamo con certezza se è colpa della muffa ma è SICURO che la muffa e le spore che respira peggiorano la situazione.

Com’è potuto succedere un disastro del genere?

Semplicemente con i lavori di ristrutturazione si è alterato il micro-clima della casa, ovvero sono cambiate le temperature della stanza, il tasso di umidità e la quantità di aria che circola.

Certo, rispetto a prima la casa è meno fredda, ben protetta dalle intemperie e ben sigillata, come richiede il protocollo.

Questo scompenso termico però non può essere gestito semplicemente arieggiando qualche minuto al giorno in inverno.

Se prima i vecchi serramenti lasciavano passare aria perchè erano inefficienti, adesso è tutto perfettamente sigillato.

Non mi riferisco al fatto di aprire poco o tanto per arieggiare.
Qui il problema è intorno agli infissi, sulle cornici.

C’è una differenza di temperatura tale da formarsi condensa.

Il muro è freddo. Il telaio del serramento fa il suo dovere….ma qualcosa è andato storto.

Eppure c’è anche il cappotto esterno sulla facciata.

Non doveva bastare per vivere felici e contenti (e senza muffa)?

Evidentemente no.

Cosa fare quindi a questo punto?

Visto che il problema è INTERNO alla casa e non ESTERNO come molti credono, bisogna applicare un adeguato trattamento a base di prodotti TERMOISOLANTI per riequilibrare questa differenza di temperatura in tutte le pareti fredde e dintorni.

Ah sicuramente non basta comprare la prima pittura termica che ha più recensioni positive su Amazon e sperare nel miracolo.

Prima di pitturare hai ben altri problemi :

  1. Eliminare la muffa (DAVVERO) e non solo pulirla con un detersivo tossico (vedi candeggina)
  2. Proteggere le pareti fredde con un adeguato rivestimento termico
  3. Isolare la stanza intera (comprese parete interne) con una finitura termoceramica per non avere più dispersioni di calore

Come se ne esce?

Si compra qualche litro di prodotto qua e la cercando il prezzo più scontato?

Temo che per un problema così serio sia necessario un TRATTAMENTO creato su misura che comprenda tutti i prodotti e accessori necessari per fare un lavoro RISOLUTIVO.

Proprio per questo non esiste un negozio online di Bastamuffa.com dove puoi comprare prodotti fai-da-te e vedere come va.

Rischieresti di farti male, scegliendo qualcosa che funziona per qualcuno ma magari non è adatto al tuo problema.

Pensa ad esempio chi ha problemi di muffa per umidità di risalita, ovvero case al piano terra che sono a contatto col terreno e i muri si gonfiano e sfogliano perchè quando hanno costruito casa non hanno protetto la muratura dal terreno!

In questo caso il nostro trattamento non è adatto.

Ecco perchè è necessario, prima di pensare quanto spendere, capire le cause del problema e solo dopo cercare una soluzione (NON UN PRODOTTO!).

Questo è il lavoro che faccio tutti i giorni con il team di Bastamuffa.

Analizziamo centinaia di foto e video che ci vengono inviati dai nostri clienti.

Studiamo le planimetrie e abbiamo un intenso scambio di informazioni con il padrone di casa (telefonate, messaggi whatsapp, mail, videochiamate…tutto quello che serve).

Dopo aver raccolto tutti gli elementi necessari per elaborare un piano di azione, forniamo al cliente un dettagliato report su quello che va fatto per risolvere e avere una garanzia di 3 anni.

Insieme ai prodotti forniamo anche gli accessori necessari per applicare i nostro materiali.

Non dovrai nemmeno uscire di casa per comprare un pennello o il telo che magari pensavi di avere in cantina.

E’ un trattamento COMPLETO che puoi applicare tu, grazie al manuale di istruzioni stampato su carta che accompagna i prodotti.

Ovviamente per qualsiasi dubbio, soprattutto mentre applichi i prodotti, siamo a tua completa disposizione.

Come fare quindi per richiedere la nostra valutazione gratuita della muffa?

Ti mostro un velocissimo video di 4 minuti dove ti spiego tutto 🙂

Questa volta non dalla macchina ma da uno studio di registrazione (per una volta ho fatto le cose serie!)

 

 

Non mi resta che lasciarti il link alla pagina per richiedere la valutazione della muffa :

=====> www.valutazionemuffa.it <=====

Come avrai visto nell’immagine qui sopra, tutto inizia dal tuo cellulare.

Ti basterà scattare quante più foto possibili del tuo problema di muffa e inviarcele tramite WhatsApp o via mail.

Dopo di questo non dovrai far altro che compilare il questionario che vedi qui in basso con i tuoi dati, in modo da poterti contattare immediatamente e fissare un appuntamento con un nostro tecnico.

Ti fermo subito prima che ti preoccupi.

La valutazione è COMPLETAMENTE GRATUITA e SENZA IMPEGNO.
A te serve per capire come risolvere il tuo problema, a noi per aumentare il nostro bagaglio di esperienza con un nuovo caso studio.

Del resto non si finisce mai di imparare e l’Italia è un paese così vario che la muffa della Valle D’Aosta è sicuramente ben diversa da quella della Basilicata.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *