Quanto è pericolosa la muffa per un cane, gatto e pappagallo? La storia di Isabella e i suoi animali domestici.

Dedicato agli amanti degli animali e chi condivide la propria casa (e la propria vita) insieme ad un compagno a due e quattro zampe 🙂

Purtroppo quando parliamo di muffa nelle case, siamo tutti a rischio.

Grandi, piccini….e anche loro.

I nostri amici animali domestici.

Cogliendo spunto dalle disavventure di una nostra cliente soddisfatta, Isabella, che nel 2018 ha sconfitto finalmente la muffa dopo 11 anni di tentativi, vorrei approfondire l’argomento muffa e animali domestici raccontandoti la sua storia.

Se siamo coscienti che la muffa è una seria minaccia  per i nostri bambini, dobbiamo essere ancora più prudenti all’esposizione dei nostri animali domestici a muffe nere potenzialmente tossiche.

Prima però vorrei farti ascoltare la storia a lieto fine di Isabella e poi ti racconto cosa ha passato per 11 anni prima di aver risolto le cause del suo problema.

Il video dura solo 2 minuti e sono sicuro che anche tu hai vissuto un’odissea simile a quella di Isabella.

Erano 11 anni che combattevo. Ne ho provate di tutti i colori.
L’imbianchino
I prodotti tossici
Il bicarbonato
La candeggina

Di tutto di più ma NIENTE.
La muffa persisteva.

Poi curiosando su Internet ho trovato Bastamuffa.
Ho iniziato a documentarmi visto che io ho animali in casa e volevo qualcosa che non fosse tossico per i miei animali (cane, gatto e un volatile)

Questo è l’inizio della storia di Isabella, preoccupata per la salute dei suoi animaletti e soprattutto stufa di spendere soldi per rimedi temporanei.

Difficile fidarsi di nuovo dopo così tante delusioni.

Ma torniamo alla nostra storia.

Ti mostro qualche foto del “PRIMA” delle casa di Isabella:

Come sempre c’è un armadio che ostruisce una parete fredda e rivolta all’esterno e il disastro è servito.

Non ti accorgi mai della muffa lì dietro finchè non senti un odore malsano aprendo l’armadio o, peggio ancora, durante le solite pulizie scorgi qualche macchietta nera sul muro.

Visto che Isabella le ha davvero provate tutte prima di contattarci, una domanda ci sorge spontanea :

Perchè i precedenti trattamenti si sono rivelati inefficaci e TEMPORANEI?

La risposta è solo una.

Non erano risolutivi per eliminare un evidente problema di muffa da condensa.

Ovviamente siamo arrivati a questa conclusione solo dopo 20 giorni di analisi (a distanza) in collaborazione con Isabella e Cosimo, il nostro specialista di muffa da condensa.

Le abbiamo inviato il nostro Kit di Analisi che oltre ai campioncini dei principi attivi da testare, comprende un IGROMETRO, ovvero un orologio digitale che è in grado di misurare il tasso di umidità e la temperatura ambientale.

Tutto molto bello ma avevamo un problema.

Isabella non era sicura che i principi attivi del nostro trattamento erano sicuro per la salute dei suoi animali domestici : cane, gatto e….PAPPAGALLO!

Ed ecco che il nostro Kit di Analisi è stato provvidenziale.

Isabella aveva già in mano i campioni da testare in casa sua.
Sia per verificare l’efficacia nell’eliminare la muffa e nel rendere le sue pareti isolate e CALDE anche in inverno.

Considera che abbiamo iniziato l’analisi di Isabella nel dicembre del 2017 e il lavoro è terminato a fine aprile del 2018.

QUASI 5 MESI per fare un lavoro studiato nei minimi particolari, considerato che sarebbe stata la stessa Isabella ad applicare il nostro trattamento con le sue mani.

Come avrai ascoltato nel video, alla fine Isabella ha dichiarato che i prodotti sono FACILI da applicare (anche grazie al supporto costante del nostro Cosimo che ti segue tramite telefono, messaggi su whatsapp, video chiamata in ogni momento del trattamento).

Com’è andata a finire?

BENE direi!

Addirittura in una parete Isabella si è cimentata in un bellissimo decorativo sabbiato metallizzato!

E i nostri amici animali?

Stanno ovviamente bene come il resto degli abitanti della casa.

E tu cosa stai facendo per proteggere la salute dei tuoi animali domestici?

Permettimi un approfondimento sull’argomento visto che ho studiato! 😉

I rischi per un cane o un gatto sono simili a quelli di un bambino ma con un fattore di rischio in più.

Un’esposizione prolungata alle spore della muffa comporta un abbassamento delle difese immunitarie e quindi maggiori rischi di contrarre altre malattie.

Quali sono i sintomi di un malessere aggravato da esposizione a muffa per un cane o un gatto?

  • Tosse persistente
  • Respiro affannoso
  • Occhi rossi
  • Stanchezza cronica
  • Poca voglia di giocare e muoversi (sopratutto se è molto attivo!)
  • Inappetenza (poca fame)

Come fare per capire se il nostro cane è stato contaminato da muffa?

Facendo un analisi del sangue, ovviamente sotto la supervisione di un veterinario, si può rilevare o no la presenza di spore di muffa nel sangue.

Il rimedio?

Curare l’animale ovviamente, una volta che è stato colpito.
Ricordati però che la cosa più semplice rimane BLOCCARE IMMEDIATAMENTE l’esposizione a muffa.

E’ la stessa cosa che è successo al figlio di un nostro cliente che miracolosamente guariva da tosse e raffreddore cronico nei weekend che stava dai nonni, salvo poi tornare malato e allergico come prima una volta ritornato a casa dove c’era muffa.

Non è assurdo?

Tutto questo per aver sottovalutato delle macchie di muffa ed essersi limitati a PULIRE invece che ELIMINARE la causa scatenante del problema!

E tu?

Cos’hai deciso di fare questo inverno per quella muffa che nonostante le solite pulizie torna più forte di prima?

Aspetta.

Non devi decidere adesso se vivere in una casa sana o tenerti malattie e costi di riparazione CONTINUI.

Continua ad informarti.

Leggi.

Documentati.

Non limitarti a cercare un prodotto che ottiene buone recensioni.

La tua unica ossessione deve essere CAPIRE LE CAUSE DEL TUO PROBLEMA DI MUFFA in modo da poter intervenire in maniera adeguata, smettendo di buttare soldi dalla finestra in rimedi temporanei e spesso pericolosi per la tua salute (vedi spray antimuffa e candeggina).

Il mio impegno è continuare a raccontare storie di chi ce l’ha fatta e dare consigli su come proteggersi dalla muffa.

Adesso tocca a te agire per eliminare le cause della muffa o continuare ad usare i soliti rimedi temporanei!

========================================

Giuseppe Tringali

Giuseppe Tringali

Fondatore di Bastamuffa.com
Dal 2010 esperto di fiducia per più di 7000 famiglie che hanno risolto il loro problema di muffa da condensa

Giuseppe Tringali

Giuseppe Tringali

Fondatore di Bastamuffa.com
Dal 2010 esperto di fiducia per più di 7000 famiglie che hanno risolto il loro problema di muffa da condensa

logo-mobile.png

richiedi la valutazione gratuita della muffa

Metodo Bastamuffa – DA DOVE INIZIARE?

FASE 1 – PRIMI PASSI

Leggi / guarda / scarica le risorse gratuite per approfondire l’argomento e diventare un vero “esperto di muffa”:

FASE 2 – ANALIZZA e RISOLVI IL TUO PROBLEMA:

Scopri il sistema per sconfiggere la muffa da condensa
⇒ www.metodobastamuffa.com
, il nostro Sistema creato su misura per sconfiggere le cause della muffa da condensa.

Per risolvere le cause della muffa da condensa ecco i passaggi per ricevere la nostra consulenza gratuita:

Kit di Analisi per identificare il ceppo di muffa e la sua pericolosità ⇒ www.sosmuffa.com

Preferisci un contatto umano diretto?
Chiamaci allo 0243114183 dalle 9 alle 20 o scrivi a Cristina su Whatsapp al 3407792870. Siamo sempre a tua disposizione!

Benvenuto nella famiglia di Bastamuffa!

Se vuoi diventare uno dei nostri Eroi che ha sconfitto definitivamente la muffa da condensa e salvato i propri cari da “fastidi” di salute dovuti ad un’eccessiva e prolungata esposizione alle spore, siamo qui per aiutarti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *