[VIDEO] Scopri perché la cementite NON si usa MAI quando hai muffa, anche se te lo dice l’imbianchino!

Ci risiamo!
Non passa giorno che io non riceva una telefonata di aiuto per danni causati dall’imbianchino di turno che ha “sbagliato” trattamento contro la muffa.

Nel confessionale di oggi ti racconto cos’è successo ad un cliente che mi ha contattato a dicembre con problemi di muffa, dopo che un sedicente imbianchino professionista aveva applicato della cementite sopra le macchie di muffa.

Risultato?
Tutto bianco per un mesetto e poi la muffa si è riformata come prima.

Guarda il video dove ti racconto la storia e poi approfondiamo l’argomento.

Sì, mi rendo conto che nel video ero piuttosto incazzato ma, credimi, a volte mi sembra di lottare contro i mulini a vento quando sento queste storie.

Cosa peggiore è chi difende questi metodi come se fosse la sua squadra di calcio preferita (o partito politico).

Mi basta scrivere due righe su Facebook o pubblicare un video su Youtube per scatenare un’orda di critici perché denigro la candeggina come rimedio miracoloso contro la muffa.

Guai a toccargliela!

Poi ci sono gli affezionati del polistirolo o quelli che se la sono sempre cavata grattando con carta vetrata.

Finché a fare queste operazioni scellerate è il padrone di casa mi tocca tacere e lasciarlo al suo infausto destino.

Quando invece si tratta di un “imbianchino” che dà consigli e agisce secondo queste logiche, allora c’è qualcosa che non va.

Immagina se il tuo dottore invece di visitarti e darti una cura efficace, ti proponesse una pillolina che “secondo lui va bene” e tu devi fare la cavia dei suoi esperimenti scientifici.

Ti sembro esagerato?

Torniamo all’argomento del giorno.

Usare la cementite sopra la muffa.

Vediamo di capire che cos’è innanzitutto la cementite.
Si tratta di una speciale vernice, a base acqua o solvente, creata per coprire macchie difficili (come fumo, nicotina, infiltrazioni d’acqua) e per fare da fondo su legno e altre superfici.

In pratica se stai imbiancando un bagno che ha avuto una perdita d’acqua e devi coprire quella macchia giallastra sul soffitto, non hai altra soluzione che usare prima la cementite sulla macchia e poi ricoprire con una pittura traspirante.

Se salti questa operazione la macchia gialla riapparirà, anche dopo 10 passate di bianco.

Ed ecco il lampo di genio dell’imbianchino furbo, che sfrutta la cementite per coprire QUALSIASI TIPO di macchia, anche quella di muffa.

Lavoro pulito e rapido e il cliente non si accorge di niente.
Probabilmente chi ha fatto questo lavoro ha applicato la cementite DIRETTAMENTE sopra la muffa.

Un disastro insomma.

Possibile che nel 2016 chi fa questo lavoro non ha capito che la cosa più importante, più del prezzo stracciato, è offrire un servizio OLTRE LE ASPETTATIVE del cliente e soprattutto RISOLVERE IL SUO PROBLEMA?

Certo, fare un lavoro risolutivo contro la muffa comporta del tempo.

In quel caso l’imbianchino avrebbe dovuto :

  • disinfettare la muffa con prodotto idoneo (no candeggina spero…)
  • ATTENDERE
  • applicare nelle zone più colpite e fredde un fondo termico adeguato (DUE PASSATE)
  • ATTENDERE
  • imbiancare la stanza con ottima pittura anticondensa (DUE PASSATE)
  • ATTENDERE

Roba da matti, avrà pensato il nostro imbianchino frettoloso.

Invece la sua ricetta è molto più sbrigativa.

  • applicare una mano di cementite sulla macchia di muffa
  • ATTENDERE 2-3 ore massimo
  • pitturare la stanza con normale pittura (forse nemmeno antimuffa)

Ti renderai conto anche tu che c’è un’enorme differenza tra la mia versione e quella dell’imbianchino.

Parliamo di una differenza di almeno 3 giorni di lavoro e parecchi soldi da pagare per il suo cliente.

Quindi per non correre rischi, meglio risolverla in mezza giornata e incassare pochi soldi, sporchi ma subito (e scappare col malloppo).

Il problema nasce quando il cliente dopo nemmeno un mese che ha imbiancato TUTTA la casa si ritrova al punto di partenza con la muffa.

In questi casi succedono due cose :

  1. sei un signore, non lo chiami per segnalare il problema perché ti viene il nervoso solo a parlare con quell’imbianchino (ti rendi conto che ti ha fregato e che era un incompetente)
  2. lo chiami, alzi la voce e ci discuti. Lui ti dice che è colpa tua perché non hai aperto le finestre e che più di così non si può fare con la muffa bla bla bla

Quasi quasi riflettendoci bene era meglio che il lavoro lo facevi tu, almeno in caso di fallimento non avevi nessuno con cui sfogarti.

Se mi conosci un pochino e hai letto qualche articolo o visto qualche video, sai che il nostro approccio contro la muffa è completamente diverso:

  1. il lavoro non facciamo noi ma ci occupiamo esclusivamente di fare una valutazione della tua muffa e fornirti i prodotti necessari per risolvere il tuo problema CON GARANZIA 3 anni.
    .
  2. Prima di parlare di prodotti e prezzi ti obblighiamo a sottoporti alla nostra VALUTAZIONE GRATUITA DELLA MUFFA (tramite il sito www.valutazionemuffa.it).
    .
  3. Studiamo il tuo caso, grazie alle foto scattate a casa e al questionario che compilerai.
    .
  4. Parlerai ore e ore (tutto il tempo necessario) con un nostro tecnico che ti spiegherà il perché si forma muffa a casa tua PROPRIO LI’ e, se riterremo di avere una soluzione, ti forniremo il trattamento su misura del tuo problema.
    .
  5. Tu esegui il lavoro assistito dal tecnico che ti ha fatto la valutazione e hai un manuale stampato su carta che ti guida passo passo. Volendo puoi delegare il tutto ad un imbianchino, a patto che sia disposto a seguire fedelmente le istruzioni senza fretta e senza sbuffare.

Mi dispiace dover raccontare del nostro lavoro partendo dalle disgrazie dei miei clienti ma che ci piaccia o no, questa è la situazione la fuori.

Non voglio di certo generalizzare e, anzi, la fuori è pieno di bravissimi professionisti con cui a volte collaboriamo.

Nell’immaginario collettivo è imbianchino colui che, utilizzando un rullo e pennello, vernicia e decora pareti, mobili, finestre, porte, facciate esterne, ecc ecc.

Quindi siccome uno sa usare rullo e pennello, in automatico diventa esperto di trattamenti antimuffa.

Purtroppo non è così.

Come ti rivolgi ad uno specialista e non al medico di base quando hai un problema specifico, così dovresti farlo quando hai muffa in casa.

Io non posso risolverti il problema di trovare l’imbianchino dei tuoi sogni ma sicuramente posso darti una soluzione EFFICACE per il tuo problema di muffa.
Come faccio? Investendo parecchie ore studiando il tuo caso senza che tu ti debba sentire obbligato a comprare il nostro trattamento.

Perché lo facciamo?

  1. Non si possono dare “cure” senza prima aver visitato il paziente. E la malattia in questione è la MUFFA che hai in casa.
    .
  2. Grazie alle foto che ci mandi e le informazioni che ci comunichi nel questionario, ci permetti di avere un quadro preciso della situazione e capire come mai ti si forma la muffa in casa.
    .
  3. Ogni caso è diverso da un altro e per noi è importante affrontarne sempre di nuovi (un centinaio al mese minimo).
    .
  4. Più muffe studiamo e più il nostro archivio di casi studio aumenta e di conseguenza anche la nostra esperienza.

Insomma, quando richiedi una valutazione gratuita tramite il sito www.valutazionemuffa.it stai facendo un favore a te (visto che non costa nulla parlare con noi) e un favore a noi, dandoci l’opportunità di studiare un nuovo caso.

Poi se alla fine della valutazione preferirai lasciar perdere o tornare a pulire con candeggina, almeno saprai chiaramente cosa FARE e NON FARE contro la muffa.

Ti dirò di più.
Dopo aver parlato con i nostri tecnici, corri il rischio di saperne più dell’imbianchino che ti propone pannelli di polistirolo o pitture antimuffa ! 😉

Cosa posso fare per te a questo punto?

Se sei arrivato fin qui devo farti innanzitutto i miei complimenti perché significa che non sei solo curioso ma ci tieni ad informarti sul problema muffa in casa tua.

Come ti dicevo hai solo un’opzione per collaborare con me e lo staff tecnico di Bastamuffa e ottenere GRATUITAMENTE e SENZA IMPEGNO un’analisi del tuo problema di muffa.

Clicca sul pulsante verde qui in basso e richiedi la valutazione gratuita della muffa:

 

4 thoughts on “[VIDEO] Scopri perché la cementite NON si usa MAI quando hai muffa, anche se te lo dice l’imbianchino!

  1. ANGELO VANZETTO

    Ciao Giuseppe,
    purtroppo ci sono anche imbianchini disonesti che pensano di sapere tutto ma la realtà è ben diversa,
    da come la penso io è meglio che il cliente resti con il lavoro da finire fino a che non si trovano i materiali adatti, visto che in commercio ci sono basta solo informarsi, così facendo si fa solo bella figura con il cliente e magari si prende anche qualche altro lavoro.

  2. Giuseppe Tringali Post author

    Ciao Angelo e grazie per il tuo commento!
    Purtroppo non tutti hanno l’esperienza e l’etica giusta per dare un consiglio anche contro sè stessi ed è molto più facile risolvere col metodo “nascondi la polvere sotto il letto” piuttosto che dire al cliente “Attento che la muffa ritorna se spendi 10 euro di cementite!”.
    Più che altro dispiace quando si investono centinaia e anche migliaia di euro in manodopera per imbiancare una casa intera e poi il problema ritorna tale e quale dopo qualche mese.
    Siamo sicuri che questo è il vero risparmio? 😉

  3. Emanuele

    Buongiorno, sono imbianchino da tanti anni, prima di me padre e nonno. Molto giusto quel che affermate sulla qualità dei materiali, sui cicli di applicazione e sulla onestà dei fornitori ed applicatori.
    Purtroppo siamo in italia, disonesti sono spesso applicatori e venditori, ma anche chi compera, dovrebbe stare più attento e selezionare meglio.
    Effettivamente, visto il cambiamento del clima, dell’ isolamento degli edifici e del modo di viverli, le muffe sono diventate un bel problema.
    Mi complimento anche per il discorso sulle pitture a basso cov, da anni le provo ed uso, ora hanno certificazione/classe a+ ed è una gran cosa sia per la qualità della aria per chi vive gli ambienti, ma anche per gli applicatori.
    Grazie per fare informazione in un settore ormai di improvvisati ed occasionali.
    Buon lavoro.

  4. Giuseppe Tringali - Blog Antimuffa.it Post author

    @emanuele
    Grazie a te Emanuele per i complimenti e aver confermato quanto succede!
    Ovviamente ci sono tantissime aziende virtuose ed è nostro dovere, come consumatori, essere sempre documentati e sapere cosa chiedere quando c’è un problema, piuttosto che affidarsi alla cieca.
    Ecco perchè riempio questo blog di consiglio, informazioni e tanti casi studio dei nostri clienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *