Pulire o Eliminare la muffa in bagno? Consigli per vivere in una casa pulita senza intossicarsi e senza fare brutte figure con gli ospiti

Se sei una mamma che passa ogni inverno a pulire macchie di muffa con prodotti (spesso) tossici e pericolosi e preferiresti dedicare il tuo pochissimo tempo libero per la tua famiglia invece che alla muffa, è arrivato il momento di svelare la differenza che c’è tra PULIRE ed ELIMINARE la muffa!

“Come si fa a pulire la muffa in bagno, nei muri intorno alle finestre e sopra il box doccia?”

Non immagini quante volte al giorno ricevo questa richiesta da tante mamme che, giustamente, vogliono far lavare i loro figli in un bagno sano e pulito.

 

Piuttosto che farti vedere mille foto dal mio archivio, ti giro un mini video di 20 secondi per farti capire che tipo di muffe affrontiamo (con successo) tutti i giorni nei bagni.

Oggi ti racconto la storia di una nostra Super Mamma che ha sconfitto la muffa :

Iunia da Catania

Questo era il suo bagno prima del nostro trattamento:

Terribile vero?

Considerato che si tratta di un piccolo bagno utilizzato tutti i giorni anche da un bambino di TRE anni.

Com’è iniziata questa battaglia contro la muffa senza esclusione di colpi?

Iunia ci ha contattati il 6 dicembre del 2017 tramite la nostra pagina www.valutazionemuffa.it.
(puoi visitarla dopo che hai letto la storia! Trovi il link anche in fondo)

Poi ha compilato il modulo a fine pagina e ci ha inviato un bel po’ di foto e video relativi al suo bagno (e non solo).

La situazione era critica e potevano esserci rischi per la salute se non fossimo intervenuti subito.

Piuttosto che scrivere mille parole, preferisco mostrarti le sue foto e video che raccontano questa incredibile storia, partendo dal video appello di Iunia:

Ricapitolando:

  • Una giovane coppia con un figlio di 3 anni
  • Vivono in Sicilia in provincia di Catania alle pendici di una montagna
  • Muffe da incubo in camera da letto e bagno
  • Soffrono TUTTI e tre di problemi respiratori, soprattutto il bimbo (muco e tosse)

Ovviamente queste informazioni NON sono sufficienti per poter capire le cause di un problema di muffa.

Quello che Iunia si aspettava era che le vendessi un’altra pittura da provare in casa sua, nella speranza fosse la volta buona.

Purtroppo mi è toccato deluderla 😉

Per capire come eliminare le cause di un problema ricorrente e non occuparsi solo delle conseguenze ogni inverno, dobbiamo fare un’analisi più approfondita!

In questo mini video Iunia ci mostra il problema in bagno e nel resto della casa.

C’è un elemento IMPORTANTE che evidenzia Iunia nel video.

Non c’è muffa nei muri interni ma solo in quelli rivolti verso l’esterno.

Questo è un indizio che potrebbe trattarsi di muffa da condensa ma non è sufficiente per tirare facili conclusioni.

Prima di contattarci Iunia aveva già fatto i classici tentativi con rimedi temporanei come candeggina e spray antimuffa.

Oltre a non aver risolto il problema, questi prodotti hanno reso l’aria irrespirabile per colpa dei vapori dell’ipoclorito di sodio (come viene ben indicato nelle istruzioni sull’etichetta!).

Con un bambino piccolo in casa non si può fare uso spregiudicato di prodotti chimici aggressivi!

Insomma, la cura potrebbe essere più pericolosa del male!

Ed ecco che Iunia, nonostante fosse inquilina in una casa in affitto, decide di prendere in mano la situazione e di intervenire IMMEDIATAMENTE per eliminare una volta per tutte le cause del suo problema di muffa da condensa!

Del resto continuare a respirare quella muffa nera poteva mettere ulteriormente a rischio la salute dei suoi cari oltre che essere un imbarazzo quando si ricevono ospiti (che pensano che ti tieni la muffa per non spendere e invece sono anni che ci hai investito un sacco di tempo e denaro per eliminarla!)

Ti assicuro che l’impegno da parte di Iunia per sconfiggere la muffa non è mai mancato in passato.
Le aveva provate davvero tutte ma niente, la muffa tornava sempre!

Come potevo aiutarla per far tornare la casa pulita e con aria salubre?

Ho spiegato a Iunia che non potevo darle un consiglio da telefono a più di 1000 km di distanza senza aver fatto un TEST sul suo bagno e l’analisi della muffa.

Ecco che ho tirato fuori il mio asso nella manica :

IL NOSTRO KIT DI ANALISI!!!

Affettuosamente soprannominato in azienda “La prova di San Tommaso”.

In questo Kit ci sono i campioncini dei principi attivi del nostro trattamento da applicare nella zona più colpita per verificare con i proprio occhi che :

  1. il nostro trattamento aderisce perfettamente sul tuo muro e non si stacca dopo 3 giorni (già successo ad altri e non è stato piacevole!)
    .
  2. i principi attivi utilizzati sono tutti ATOSSICI e INODORI e non contengono cloro, formaldeide e altre sostanze pericolose per la salute
    .
  3. il procedimento per applicarli è semplice e anche una mamma che lavora e ha pochissimo tempo può applicarlo senza aspettare il marito quando ha voglia! 🙂 (piccola frecciatina ma ce la meritiamo!)

Come puoi vedere dalla foto, insieme ai campioncini ed un pennello ci sono anche tanti libretti che ho scritto per spiegare :

  • i pericoli della salute dovuti all’esposizione alla muffa,
  • come hanno fatto tante mamme e papà a sconfiggere la muffa da condensa con il nostro Metodo
  • come funziona la nostra garanzia di 5 anni
  • altri approfondimenti utili

Insomma ci sono centinaia di pagine da leggere sul tema della muffa da condensa!
Del resto se vuoi capire una volta per tutte le cause del tuo problema piuttosto che intervenire per tamponare le cosnseguenze, sarà meglio che tu sia informata!

Ma torniamo alla nostra muffa…..

La zona più colpita della casa era proprio quel bagnetto, proprio nel muro in corrispondenza del box doccia (guarda caso esposto sul lato esterno e freddo della casa).

Viste le numerose delusioni rimediate con i precedenti trattamenti, ho sfidato Iunia in una vera e propria prova di San Tommaso!

Avremmo applicato il trattamento completo in una porzione di muro CIRCONDATA da muffa e avremmo aspettato qualche giorno per vedere i risultati.

Guarda che roba!!!!!

Ora ti svelo un segreto!

Questa foto è stata scattata UN MESE dopo l’applicazione di questi prodotti.

Sì, c’è voluto un mese per capire se ci si poteva fidare di questo trattamento!
Capisco perfettamente la decisione di Iunia nel prendersi un po’ più di tempo (nonostante fosse in piena emergenza a gennaio 2018!).

Ho salvato persino il suo messaggio su Whatsapp perchè nemmeno io credevo ai miei occhi.

La muffa è cresciuta INTORNO alla zona trattata con il nostro trattamento e non lo ha mai “contagiato”.

Applicare i prodotti è stato semplice e senza odori.

Ma non finisce qui!

Dopo l’analisi (che mi ha permesso di sapere anche il tasso di umidità con il nostro IGROMETRO) eravamo pronti a iniziare i lavori.

Se ne sarebbe occupata PERSONALMENTE Iunia con qualche “aiutino” da parte di suo marito!

Diciamolo, sono davvero una bella coppia e si sono rimboccati le maniche e hanno fatto tutto da soli, anche per il bene del loro bimbo di 3 anni 🙂

Inizia così la missione di Super Mamma Iunia per sconfiggere la muffa e sfrattarla da casa sua una volta per tutte

Ecco il video di Iunia che ha spacchettato il nostro Kit di Pronto Soccorso e ha iniziato ad applicare la prima “medicina” naturale per eliminare e bloccare ogni traccia di muffa.

NOTA DI SERVIZIO!

Lo scopo di questo articolo non è dirti quali prodotti ti servono per risolvere il TUO problema, visto che senza un’analisi alla nostra maniera, non ti potrò MAI fornire una soluzione garantita 5 anni come facciamo coi nostri trattamenti.

Considera che i principi attivi disponibili per il nostro trattamento sono SETTE.

Questo non significa che chiunque debba applicarli tutti e SETTE senza una logica.

Ogni caso è diverso da un altro e il trattamento Bastamuffa è come un vestito cucito su misura in base alle cause del problema e dal tipo di abitazione.

E’ nostra prassi aspettare qualche giorno tra una fase e l’altra proprio per poter vedere i risultati e scegliere come procedere nello step successivo.

Insomma, non ti spediamo un camion di merce e tanti saluti.
Saremo in modalità “analisi” per tutto il tempo, fino alla fine del trattamento.

Solo così potrai essere sicura di potercela fare da sola e senza fatica! 🙂

Andiamo avanti con la nostra storia.

Dopo aver applicato il primo principio attivo, un antimuffa 100% naturale (certificato VEGAN OK e BIOEDILIZIA), il nostro muro si presentava così:

MA COME !!! NON E’ TORNATO PULITO!!!!

Esatto.
Proprio così.

A differenza dei “pulitori” chimici a base di ipoclorito di sodio (candeggina), questo passaggio ha un obiettivo diverso :

ELIMINARE LA MUFFA

(distruggendo le sue cellule, visto che è un organismo vivente)

La fissazione di molte mamme è “NON VEDERE LA MACCHIA” quindi utilizzano in maniera continuativa questi prodotti (o quando va bene rimedi naturali come aceto, acqua ossigenata, bicarbonato, ecc ecc) con il solo obiettivo di NON VEDERE LA MACCHIA.

Peccato che se non eliminiamo le cause scatenanti (in questo caso CONDENSA, MURI FREDDI e UMIDITA’), il problema si ripresenta puntuale.

Ricorda sempre questo consiglio.

La muffa è un organismo vivente che si forma nelle nostre case quando trova il clima giusto per riprodursi tramite le sue spore e piano piano invade e contagia tutte le stanze con muri freddi e condensa sui muri!

Se ci limitiamo a pulire la macchietta nera, stiamo solo facendo il suo gioco e sarà come un’interminabile malattia che dura anni e anni con alti e bassi ma alla fine è sempre lì che fa i suoi danni!!!

Ti è mai capitato di vivere una situazione del genere?

Ok, Giuseppe, tutto molto interessante (alla Rovazzi) ma quel bagno di Iunia che fine ha fatto?

Riprendiamo la nostra storia!

Torniamo al famoso Kit di Pronto Soccorso spacchettato da Iunia.
In questo caso, dopo aver disinfettato con l’antimuffa naturale, ho previsto l’applicazione di una crema protettiva che Iunia ha applicato in tutto il bagno e nelle zone più critiche della camera da letto (dove il problema era più lieve).

Nel mini video vedrai che il bagno finalmente è tornato al suo splendore iniziale….. ma siamo solo a metà dell’opera!

Come ti ho spiegato in quasi 1500 parole,

il nostro problema NON E’ usare dei prodotti che portino nuovamente i muri a bianco dopo aver pulito le macchie di muffa.

Se è questo il tuo obiettivo ti basta:

  • acqua del rubinetto
  • tempera della più scarsa qualità

Ti assicuro che a occhio nudo non ti accorgerai MAI della differenza con un lavoro fatto a regola d’arte con i giusti materiali.

Quello che mettiamo sui muri deve risolvere le CAUSE del problema, oltre che rendere la stanza bella esteticamente.

Ecco un’altra foto a metà del trattamento prima della finitura specifica SUPER BIANCA.

E finalmente…..

IL CAPOLAVORO E’ SERVITO!

Te lo faccio raccontare direttamente da Iunia che nel video qui sotto ci da le impressioni a caldo sul lavoro appena completato.

E la camera da letto???
Dai precedenti si video si notava un azzurro, ricoperto poi dai vari strati bianchi dei prodotti di fondo.

Anche se usciamo un attimo fuori tema, permettimi di farti vedere cosa è uscito fuori dopo l’ultimo passaggio del nostro trattamento.

UN BELLISSIMO COLORE!!!!

Già dall’anteprima si vede questo sfavillante color verde turchese!

E alla fine tutti vissero felici, contenti e senza muffa!

E’ vero che nei miei articoli si parla di muffa, di muri neri, di bambini che si ammalano.

Però c’è sempre il lieto fine e questa è la parte più bella da raccontare.

Una mamma e un papà che da soli sono riusciti a risolvere un problema che li affliggeva da tanti anni senza utilizzare prodotti pericolosi per la salute.

 

Questa è solo una delle tantissime storie che vengono raccontate nel nostro gruppo Facebook “Gli Eroi di Bastamuffa“, dove i protagonisti sono mamme e papà che si rimboccano le maniche e prendono in mano la situazione dopo tanti trattamenti inefficaci e temporanei e vincono finalmente la loro battaglia contro la muffa.

Abbiamo fatto per ognuno di loro un’analisi gratuita telefonica e sul campo, grazie al nostro Kit di Analisi, con il quale si può misurare la qualità dell’aria e la presenza di muffa grazie a due piastre Petri come quelle che vedi in foto.

E’ un test molto simile a quello che si fa nei laboratori per far crescere microrganismi in vitro e studiarli.

Quindi faremo “crescere” la TUA muffa che circola nell’aria per capirne il ceppo e il grado di pericolosità dentro una piastra da laboratorio!

MUFFA VERDE e NERA = MUFFA TOSSICA

Più di 5 colonie visibili = potenziale rischio di contaminazione.

Tutto questo percorso sarà seguito passo passo dal nostro staff tecnico e solo dopo aver capito le reali cause del tuo problema di muffa, potremo elaborare una soluzione su misura GARANTITA 5 anni che applicherai PERSONALMENTE, in maniera facile e rapida!

Allora sei pronta a combattere insieme a noi quest’ultima battaglia contro la muffa?

Noi ci siamo e se vuoi approfondire l’argomento, trovi sotto la mia firma altre risorse gratuite.

Ti ricordo la pagina per chiedere la valutazione gratuita del tuo problema: www.valutazionemuffa.it

========================================

Giuseppe Tringali

Giuseppe Tringali

Fondatore di Bastamuffa.com
Dal 2010 esperto di fiducia per più di 7000 famiglie che hanno risolto il loro problema di muffa da condensa

Giuseppe Tringali

Giuseppe Tringali

Fondatore di Bastamuffa.com
Dal 2010 esperto di fiducia per più di 7000 famiglie che hanno risolto il loro problema di muffa da condensa

logo-mobile.png

richiedi la valutazione gratuita della muffa

Metodo Bastamuffa – DA DOVE INIZIARE?

FASE 1 – PRIMI PASSI

Leggi / guarda / scarica le risorse gratuite per approfondire l’argomento e diventare un vero “esperto di muffa”:

FASE 2 – ANALIZZA e RISOLVI IL TUO PROBLEMA:

Scopri il sistema per sconfiggere la muffa da condensa
⇒ www.metodobastamuffa.com
, il nostro Sistema creato su misura per sconfiggere le cause della muffa da condensa.

Per risolvere le cause della muffa da condensa ecco i passaggi per ricevere la nostra consulenza gratuita:

Kit di Analisi per identificare il ceppo di muffa e la sua pericolosità ⇒ www.sosmuffa.com

Preferisci un contatto umano diretto?
Chiamaci allo 0243114183 dalle 9 alle 20 o scrivi a Cristina su Whatsapp al 3407792870. Siamo sempre a tua disposizione!

Benvenuto nella famiglia di Bastamuffa!

Se vuoi diventare uno dei nostri Eroi che ha sconfitto definitivamente la muffa da condensa e salvato i propri cari da “fastidi” di salute dovuti ad un’eccessiva e prolungata esposizione alle spore, siamo qui per aiutarti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *