Come eliminare la muffa nel bagno senza prodotti tossici per la salute (e scopri perchè si forma sempre nello stesso punto!)

Oggi ti parlerò di un problema che colpisce l’80% delle abitazioni :

LA MUFFA NEL BAGNO

Ti sfido a trovare qualcuno che non abbia MAI avuto problemi di umidità, condensa e muffa nel bagno.

Il copione è sempre lo stesso.


Arriva l’inverno e puntualmente :

  1. Accendi i riscaldamenti
  2. Chiudi le finestre super sigillanti
  3. Ti fai la doccia
  4. I vetri si appannano
  5. I muri si bagnano e si riempiono di condensa
  6. L’umidità è alle stelle e penetra nelle pareti, non trovando uno sfogo
  7. Si forma la muffa
  8. Pulisci con candeggina
  9. Dopo una settimana si riforma la muffa
  10. Ricominci da capo

Sembra la trama di un film horror ma purtroppo è la realtà quotidiana di tantissimi nostri clienti.

Qualche giorno fa sono stato a casa di una cliente per una valutazione a domicilio, visto che abita a Milano non lontano dai nostri uffici.

La zona di viale Monza è piena di case antiche, soprattutto quelle di ringhiera, che sono state costruite con materiali molto spessi ma purtroppo molto freddi.

Il problema della padrona di casa è la muffa nel suo piccolo bagno.

Per spiegarti il problema ti mostro le foto e il video che ho fatto a casa sua.

Come puoi vedere dall’anteprima del video, utilizzo un termometro laser per misurare la temperatura dei muri, l’umidità e il ponte termico che si forma sulla parete.

Dai un’occhiata al video e poi continua a leggere.

 

Come hai visto nel video, questo piccolo bagno ha un grosso problema.

E’ piastrellato quasi fino al soffitto e l’unico muro “libero” è proprio quello della finestra che ovviamente è rivolto verso l’esterno.

Ho quindi misurato la temperatura del muro in corrispondenza della muffa più fitta.
Ecco la misurazione.

Muffa nel bagno

La temperatura oscilla tra 9,9°C e 10,7°C. Il serramento spesso è letteralmente “bagnato” dall’eccesso di umidità.

Non a caso c’è il 79% di umidità.

Ti sembra un valore salutare? Magari in inverno non ci accorgiamo e ci fa soffrire di più in estate ma l’umidità a livelli superiori al 55% non è ottimale.

Figuriamoci al 79%.

Dai un’occhiata a questa tabella. Ci indica come calcolare il punto di rugiada.

Se non sai cos’è, leggi prima questo estratto dove è spiegato in maniera molto semplice.

puntorugiada

La condensa delle finestre appunto.

Ma cosa succede quando la condensa si forma sui muri perché costantemente c’è un fenomeno che crea il punto di rugiada?

Nella tabella qui sotto possiamo calcolare a quanti gradi si forma la condensa sapendo la temperatura dell’aria e l’umidità.

Acquisizione regione 4

Usiamo i dati di questo bagno per capire come mai si forma sempre la muffa in quel punto.

La temperatura della stanza era tra i 16 e 17 gradi.
Il motivo è molto semplice.
La casa è disabitata per tutta la giornata e la padrona di casa preferisce tenere i riscaldamenti spenti, salvo poi accenderli la sera.

Ho spiegato alla padrona di casa che questa non è una scelta saggia perché la casa resta gelida per tutto il giorno e poi di botto si accendono i caloriferi.
Inevitabilmente si forma lo sbalzo di temperatura e la condensa, causa di tutti i nostri guai!

2016-02-17 20.03.16

Volendo calcolare il punto di rugiada di questo bagno abbiamo quindi 17°C e umidità 80%.

Il punto di rugiada è a 13,5°C.

Peccato che il muro freddo in quel punto ne abbia SOLO 10,7°C.

Capisci ora che è assolutamente normale che in quel bagno si formerà muffa e condensa a ciclo continuo.

Anche nelle altre pareti fredde la situazione non è delle migliori.

2016-02-17 20.03.58

Mi sono spostato di pochi centimetri verso l’esterno e la temperatura cambia immediatamente.

Quest’ultima foto mostra un incremento di quasi 3 gradi nella parte superiore dello stipite della finestra.

Muffa nel muro del bagno E’ matematicamente impossibile a queste condizioni potersi fare una doccia senza aggravare la situazione.

Anche se lasci aperta la finestra 8 ore al giorno.

In questo caso l’unica soluzione è quella di applicare un trattamento a base di prodotti anticondensa, allo scopo di rendere quella parete meno fredda, meno umida e quindi non attaccabile dalla condensa.
Ovviamente se non applichiamo questi prodotti in tutto il bagno, soffitto compreso, non risolveremo mai il problema ma lo faremo solo spostare di qualche centimetro.

Ti mostro in questo video riservato la prima parte del trattamento con disinfettante antibatterico in crema.

Come dici ?

Hai sempre usato candeggina o spruzzini antimuffa e oltre a non aver risolto ti sei pure intossicato ?

Guarda con attenzione questo video dove ti mostro come si cancella e distrugge la muffa nel bagno in 7 secondi netti (forse è record del mondo 😉 )

Per il momento abbiamo bloccato l’avanzata della muffa, ma abbiamo vinto solo una battaglia.

La guerra si vince solo con un adeguato trattamento e con un ponte termico di 5 gradi non ci possiamo permettere di usare prodotti anticondensa economici.

Provare per credere mi viene da dirti.

Ricorda, se sei ingolosito di provare delle pitture termoisolanti in super offerta nella grande distribuzione fai molta attenzione.

Se pensi di usarle in una stanza dove NON HAI NESSUN PROBLEMA DI MUFFA o muri freddi, può essere una buona idea ma comunque spenderesti almeno 100 euro per una latta grande.

Se invece speri di isolare un bagno come questo, stai soltanto rimandando la riverniciatura di una stagione, se sei fortunato.

Sai perché ? Se una pittura termica economica a base di microsfere di vetro isola (come specificano i produttori) 1-1,5°C al massimo, come puoi ridurre un ponte termico di 5°C ?

Fortunatamente abbiamo fermato la muffa nei muri del bagno in tempo prima di poterla catalogare tra le Muffe da Incubo!!! 🙂

Come sempre ti ricordo che hai a disposizione uno strumento molto potente ed efficace nel nostro blog :

LA VALUTAZIONE GRATUITA della tua muffa.

 

 

========================================

Giuseppe Tringali

Giuseppe Tringali

Fondatore di Bastamuffa.com
Dal 2010 esperto di fiducia per più di 7000 famiglie che hanno risolto il loro problema di muffa da condensa

Giuseppe Tringali

Giuseppe Tringali

Fondatore di Bastamuffa.com
Dal 2010 esperto di fiducia per più di 7000 famiglie che hanno risolto il loro problema di muffa da condensa

logo-mobile.png

richiedi la valutazione gratuita della muffa

Metodo Bastamuffa – DA DOVE INIZIARE?

FASE 1 – PRIMI PASSI

Leggi / guarda / scarica le risorse gratuite per approfondire l’argomento e diventare un vero “esperto di muffa”:

FASE 2 – ANALIZZA e RISOLVI IL TUO PROBLEMA:

Scopri il sistema per sconfiggere la muffa da condensa
⇒ www.metodobastamuffa.com
, il nostro Sistema creato su misura per sconfiggere le cause della muffa da condensa.

Per risolvere le cause della muffa da condensa ecco i passaggi per ricevere la nostra consulenza gratuita:

Kit di Analisi per identificare il ceppo di muffa e la sua pericolosità ⇒ www.sosmuffa.com

Preferisci un contatto umano diretto?
Chiamaci allo 0243114183 dalle 9 alle 20 o scrivi a Cristina su Whatsapp al 3407792870. Siamo sempre a tua disposizione!

Benvenuto nella famiglia di Bastamuffa!

Se vuoi diventare uno dei nostri Eroi che ha sconfitto definitivamente la muffa da condensa e salvato i propri cari da “fastidi” di salute dovuti ad un’eccessiva e prolungata esposizione alle spore, siamo qui per aiutarti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *